Liceo Linguistico Ninni Cassarà (Palermo)

    

Eurosofia, nell’anno scolastico 2017/2018, ha stipulato una convenzione con il Liceo Linguistico Ninni Cassarà di Palermo, finalizzata alla collaborazione e coprogettazione per la realizzazione di un’attività formativa rivolta agli studenti.

 

Il progetto didattico è finalizzato a favorire ed orientare gli studenti alla scoperta dello specifico linguaggio LIS (Lingua dei Segni Italiana), alla promozione di strategie di inclusione attraverso la rimozione delle barriere della comunicazione.

 

Il percorso formativo è articolato in 50 ore, di cui 42 teorico-pratiche ed 8 laboratoriali da svolgersi in collaborazione con la Cooperativa Sociale La Fenice.

Considerato il successo della prima edizione che ha coinvolto gli studenti del liceo di Palermo, abbiamo deciso di avviare una seconda edizione per inserire nella sperimentazione anche gli studenti della sede di Cefalù (PA).

 

Nello specifico più del 50% del corso è rivolto ad approfondimenti pratici, mentre la restante parte è dedicata ad approfondimenti teorici (elementi fondamentali della Lingua dei Segni Italiana, ovvero sintattici, grammaticali e morfologici, nonché nozioni sulla storia della LIS, dei sordi e sulla cosiddetta “cultura sorda”). L’obiettivo è quello di orientare e far acquisire le principali conoscenze pratiche inerenti la Lingua dei Segni Italiana, tali da mettere gli studenti in condizione di poter interagire con le persone sorde in diverse situazioni.

Il formatore, dott. Marcello Di Fatta, lavora come assistente alla comunicazione ed interprete LIS in diversi contesti scolastici e socio-educativi ed è impegnato anche nella realizzazione di attività laboratoriali e teatrali rivolte ad adulti e ragazzi udenti e sordi.

Una recente ricerca condotta dall’Istituto di scienze e tecnologie della cognizione e dal Consiglio nazionale delle ricerche di Roma, ha evidenziato che gli alunni delle scuole in cui è stato adottato l’insegnamento della LIS (Lingua dei Segni Italiana) come seconda lingua, sia alunni sordi che udenti, hanno sviluppato maggiormente le loro potenzialità e abilità cognitive, migliorando l’attenzione e la discriminazione visiva.

 

L’esperienza di bilinguismo può diventare, pertanto, un’occasione di crescita cognitiva e culturale, strumento privilegiato e indispensabile per lo sviluppo evolutivo dei piccoli alunni sordi ed udenti.

 

L’istituto scolastico ha scelto di offrire ai suoi alunni un’opportunità unica. Il percorso ha l’obiettivo di agevolare l’integrazione, orientare e far acquisire le principali conoscenze pratiche inerenti la Lingua dei Segni Italiana, tali da mettere gli studenti in condizione di poter interagire con le persone sorde in diverse situazioni, per aprirsi a nuove frontiere della comunicazione linguistica senza barriere e senza pregiudizi.

 

Inserire nella programmazione scolastica la lingua dei segni consente di favorire il dialogo con persone sorde senza relegarle ad una dimensione ghettizzante ma consentendo una comunicazione fluida e l’arricchimento reciproco.


Eurosofia ed il Liceo Linguistico Ninni Cassarà di Palermo hanno avviato quest’anno una sperimentazione ma, considerato il successo dell’iniziativa ed il riscontro positivo degli studenti, intendiamo diffondere questa buona prassi anche in altri contesti geografici e tipologie di scuole.

 

Se sei interessato ad avviare un analogo percorso anche presso il tuo istituto scolastico, rivolgiti ad Eurosofia inviando un’email a segreteria@eurosofia.it e sarai ricontattato.

 

Contattaci per eventuali chiarimenti

www.eurosofia.it

segreteria@eurosofia.it – 091.7098311 – 091.7098357 – 392.8825358

 

Ultime modifiche: giovedì, 17 maggio 2018, 08:53